1746-1751. ETNOGRAFIA/ANTROPOLOGIA – AFRICA (TOMO VII - TAV XIV)

1746-1751. ETNOGRAFIA/ANTROPOLOGIA – AFRICA (TOMO VII - TAV XIV) - - Benedetto Milocco

Descrizione

X55)

1746-1751. ETNOGRAFIA/ANTROPOLOGIA – AFRICA

Stampa calcografica ad acquaforte e bulino, proveniente dall’Opera:

Nuovo dizionario scientifico e curioso sacro-profano di Gianfrancesco Pivati dottore delle leggi. Tomo primo-decimo ed ultimo! -  In Venezia, per Benedetto Milocco, 1746-1751

TOMO VII concernente usi e costumi, riti religiosi.

TOM.VII – TAV. XIV

Fig. 1: “Iniziazione stravagante di un giovanetto”

“ Rispetto poi alle iniziazioni alla (Tavola XIV) veggasene una delle più bizzarre, che fienvi fra effi. Per ammettere costoro i loro figliuoli nella Società civile tagliano ad essi il testicolo sinistro tosto che hanno compiuti gli anni nove o dieci; e quella appunto si è la cosa che ha dato motivo al Padre Tachart di trattar gli Uomini di quel Paese da mezzo Eunuchi. Quella cirimonia comincia dal legar il giovanetto ben stretto per le braccia e per le gambe; indi fi mettono in ginocchio ful suo petto, per impedire, che non vegga l operazione. Allora con un coltello gli tagliano il testicolo sostituendovi una pallottola di simil grossezza fatta di grasso di pecora e di Buchu “

Dimensioni: 37 x 25 cm, il Foglio – 25 x 18 cm, l’Incisione

Buone Condizioni.

Gianfrancesco Pivati (nato a Padova nel 1689 e morto a Venezia nel 1764). Letterato e cultore delle scienze naturali. Nominato soprintendente alle stampe nel 1734 dai Riformatori dello Studio di Padova. Nato a Padova nel 1689 e morto a Venezia nel 1764.

In questi anni, in Francia, Diderot e D’Alembert cominciavano la loro sontuosa ed illustrata Enciclopédie. Il Dizionario del Pivati (1689 - 1764), che la precede, costituisce un importantissimo contributo alla vita culturale ed economica dell’Italia: la ricchezza dei contenuti è tratta dai mondi ebraico, latino, greco, europeo e naturalmente italiano e spazia in ogni campo del sapere. Tra gli incisori che illustrarono la monumentale opera figura  Giuseppe Filosi (o Filozzi) che incise l’antiporta del primo volume e siglò anche numerose vignette e finalini. Segnaliamo che il Filosi incise  fra il 1738 e il 1748 anche quasi tutte le 664 stampe che corredano la monumentale impresa editoriale  di Th. Salmon  in 26 volumi “Lo stato presente di tutti i popoli e paesi del mondo” stampata a Venezia da Albrizzi.


Codici articolo

Codice Copernicum:: COPERNICUM-5427001

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente