EMERGENZA COVID-19: I TEMPI DI CONSEGNA POTREBBERO ESSERE PIU' LUNGHI DEL NORMALE NELLA TUA AREA

Trattato di diritto penale

Trattato di diritto penale - Rossi Pellegrino - Milano

Descrizione

In 8°, pagg. 478, (1) con il ritratto dell'Autore inciso su rame all'antiporta, legatura mezza pelle coeva con fregi e titoli oro al dorso. Con alcuni cenni sulla vita dell'Autore. La prima edizione di "Traité du droit pénal" fu pubblicata nel 1829 e fu tradotta per la prima volta in italiano nel 1832. Questa è la seconda edizione in italiano, tradotta dal Dottor in Legge R. M., e fa parte della Biblioteca scelta del Foro Criminale Italiano, diretta dall'Avv. Giuseppe Toccagni. Pallida gora limitata ad un angolo del ritratto in antiporta. Buon esemplare. Pellegrino Rossi nacque a Carrara allora appartenente al Ducato di Modena, Reggio e Carrara appartenente ora alla Toscana, e fu chiamato Pellegrino in onore di San Pellegrino Leziosi. Studiò all’Università di Pisa e all' Università di Bologna, e divenne professore di legge nel1812. Nel 1815 si unì a Gioacchino Murat e alla sua spedizione anti-austriaca in Puglia e Calabria : dopo la caduta di Murat, scappò in Francia e in seguito a Ginevra, dove iniziò a insegnare giurisprudenza applicata alla legge Romana: il successo nell'insegnamento gli valse la naturalizzazione come cittadino svizzero . Nel 1820 fu eletto deputato al Consiglio del Cantone e fu membro della dieta del 1832; a Rossi fu affidato il compito di tracciare le linee di una costituzione, nota come il «Patto Rossi» che prevedeva la modifica dei rapporti di forza tra cantoni e governo centrale. Questo Patto fu rifiutato dai cantoni e dalla maggioranza della dieta, un risultato che deluse molto Rossi e che lo indusse ad accettare l'invito di Fraçois Guizot di stabilirsi in Francia. Qui fu nominato nel 1833 alla cattedra di economia politica al Collegio di Francia, vacante dopo la morte di Jean Baptiste Say. Fu naturalizzato cittadino francese nel 1834 e nello stesso anno divenne professore di diritto costituzionale alla Sorbona. Nel 1836 fu eletto membro dell'Accademia delle Scienze Politiche e Morali e nel 1843 divenne decano della Facoltà di legge. Nel 1845 fu inviato a Roma da Guizot per discutere la questione dei gesuiti, essendo stato nominato ambasciatore della Francia presso la Santa Sede. Era a Roma quando il Conclave elesse il nuovo Papa Pio IX e quando scoppiò in Francia la Rivoluzione del 1848 che detronizzò Luigi Filippo ed istituì la Repubblica Francese che indebolì il suo legame con la Francia, mentre Guizot fu costretto a fuggire in Inghilterra; pertanto Pellegrino Rossi rimase a Roma dove poteva contare sull'amicizia con il nuovo Papa, acquisendo la cittadinanza dello Stato Pontificio. Il 10 settembre entrò nel governo pontificio come ministro degli Interni. Dopo le dimissioni del presidente del Consiglio Odoardo Fabbri (16 settembre), fu nominato suo successore. Il programma di riforme liberali di Rossi, tuttavia, non decollò mai. Obiettivi del suo programma erano l'abolizione dei privilegi feudali, la soppressione delle esenzioni fiscali, la separazione tra il potere ecclesiastico e quello civile. Le sue proposte erano troppo liberali per la Curia, eccessivamente egualitarie per i conservatori, non sufficientemente democratiche per i rivoluzionari. Perciò Pellegrino Rossi si rese inviso alle forze opposte che si sarebbero fronteggiate con le armi da lì a poco. Il suo assassinio sulle scale all'apertura della Camera, al Palazzo della Cancelleria il 15 novembre 1848, fu l'inizio della serie di eventi che portarono alla proclamazione della Repubblica Romana. Fu sepolto nella chiesa del palazzo dove aveva trovato la morte, in san Lorenzo in Damaso. (Testo della biografia tratto da Wikipedia )


Codici articolo

Codice articolo: 20954
Codice Copernicum:: COPERNICUM-3881068

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente