PROVERBJ FIGURATI consegrati al Serenissimo Principe Carolo E. di Savoia da Giovanni Mario Morelli Pittore Piemontese da lui disegnati.

PROVERBJ FIGURATI consegrati al Serenissimo Principe Carolo E. di Savoia da Giovanni Mario Morelli Pittore Piemontese da lui disegnati. - Morelli Giovanni Mario (nome di fantasia) - sl

Descrizione

Fascicolo in 4° legato in pergamena floscia, sguardie, 18 carte di cui l'ultima bianca. Diciassette disegni a pennino in china, su carta settecentesca, che riproducono in maniera esatta alcuni fra i Proverbi dell’opera: “Proverbj Figurati consecrati al Serenissimo principe Francesco Maria di Toscana da Giuseppe Maria Mitelli pittore Bolognese e da Lui inventati, disegnati e intagliati” data in luce nel 1678. Il primo disegno, come frontespizio, ha il Tempo e l'Esperienza quali figure, poggiate entrambe ad una colonna in cui sono riportati i dati del fascicolo (qui l’autore del disegno sostituisce nome, dedica e data, mantenendo l’impianto della stampa del Mitelli) e un cartiglio scritto al piede. I proverbi riprodotti sono : "Chi ben comincia ha la metà dell'opra, ne' si comincia en se non dal Cielo"; "L'Invidia fa alli altri la fossa et ella vi casca dentro"; "S'un cieco guida l'altro cieco, ambedue cascano nella fossa"; "Trista è quella casa dove la gallina canta e il gallo tace"; "Voglio più tosto un asino che mi porti che un cavallo che mi getti in terra"; "Dove l'oro parla, ogni lingua tace"; "Il pesce grosso mangia il minuto"; "La botte dà del vino ch'ell'ha", "Non conosce la pace e non la stima chi provata non ha la guerra in prima"; "Pensa di te e poi di me dirai"; "Pazzo è colui che va a piedi per commodo del cavallo"; "Chi dorme non piglia pesce"; "Non dir quattro se non l'hai nel sacco"; "Io ho levato la lepre et un'altro l'ha pigliata"; "L'asino benché tristo sia, stimulato, alle volte tira qualche calcio"; "Chi lava la testa all'asino perde il tempo et il sapone". L'impianto del disegni, tutti inquadrati: il detto proverbiale in testa, l'immagine a piena pagina con al piede un cartiglio con tre righe scritte a spiegazione. I disegni a pennino sono di bella fattura, il tratto è sicuro, deciso, popolaresco se si vuol passare l'espressione, incisivo e proprio. Con molta umiltà, si datano i quadri alla seconda metà dell'ottocento per eccesso di prudenza. Il tutto è di sicuro impatto, magnificamente conservato, unico insieme. Affascinante e prezioso.


Codici articolo

Codice articolo: 9184
Codice Copernicum:: COPERNICUM-5429106

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente