Questo articolo non è più disponibile
Discussioni sulle Immunità Ecclesiastiche Chiesa si Difende dalle accuse Repubblica Veneziana
Richiedi info

Discussioni sulle Immunità Ecclesiastiche Chiesa si Difende dalle accuse Repubblica Veneziana - F. Augustini Vigianii - Bononiae Apud Ioannem Baptiftam Bellagambam

Descrizione

Bellissimo Libro Antico De Ecclesiastica Immunitate Disputationes Sex 

Quibus aduersus huius temporis Nouatores clericorum exemptio à potestate ciuili ex iure Diuino, Pontificio, & Cæsareo; necnon ex Sanctis Patribus, & Rationibus demonstratur. F. Augustini Vigianii Florentini Ordinis Seruorum

Edizione risalente al 1607

Sei Discussioni sulle Immunità Ecclesiastiche con la quale la Chiesa si difendeva dalle accuse della Repubblica Veneziana a seguito dei fatti avvenuti dal 1606 e 1607.

Il contenzioso con Venezia - L'attrito trovò modo di esplicitarsi quando Venezia condannò due canonici, Scipione Saraceni e il conte Marcantonio Brandolini (abate di Nervesa), il primo accusato per normali reati comuni, il secondo di omicidi, stupri e altre violenze. Il Papa chiese che i due fossero estradati a Roma, in quanto religiosi, per essere sottoposti al tribunale ecclesiastico, inoltre chiedeva l'abrogazione di due leggi con le quali il Senato aveva vietato l'erezione di luoghi di culto senza esplicita autorizzazione del potere civile e aveva subordinato al proprio consenso l'alienazione di beni immobili alla Chiesa (lo fece per non rischiare di vedere la formazione di una massa troppo imponente di beni religiosi all'interno dei suoi territori).

Venezia, attraverso l'ambasciatore Agostino Nani, si rifiutò affermando che i Veneziani non erano tenuti a rendere conto delle loro operazioni se non a Dio, che per il Senato Veneziano era l'unico superiore al Doge nelle cose temporali, quindi la minaccia di scomunica con cui aveva battuto le rimostranze di molti altri stati europei non aveva funzionato con Venezia. A dicembre inviò a Venezia due brevi apostolici che dichiaravano nulli quei due provvedimenti e pretese la loro abrogazione, sperando di sortire un effetto intimidatorio in quella parte del Senato Veneziano, i cosiddetti "giovani", che gli erano ostili.

 


Condizioni

Libro ben conservato e perfettamente leggibile, rilegato con copertina muta. Opera attualmente non in vendita.


Codici articolo

Codice articolo: LIB04-110315-220
Codice Copernicum:: COPERNICUM-1597149

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente