1632 - Della guerra di Fiandra, descritta dal Cardinal Bentivoglio, parte prima

1632 - Della guerra di Fiandra, descritta dal Cardinal Bentivoglio, parte prima - Guido Bentivoglio - ...

Descrizione

Della guerra di Fiandra, descritta dal Cardinal Bentivoglio, parte prima

In Colonia (Luogo di stampa falso. Probabilmente Roma), l'anno 1632

(4) 462, salto nella numerazione e poi da p 465 a 484 (26), (1 di Errata Corrige)

25 cm, front. Inciso da Claude Mellan. Bei capilettera xilografici, testatine e finalini. Rilegato in tutta pergamena morbida con piatti e dorso decorati in oro. Piccolo strappo al dorso e qualche macchia sui piatti. Qualche ininfluente canale di tarlo ai margini bianchi di alcune pagine. Ingiallimento della carta e qualche brunitura qua e là.

Prima edizione del Vol I° (di tre) di questa importante Opera, che contiene i libri Primo-Ottavo

Guido Bentivoglio (Ferrara 4 Ottobre 1577 – Roma 7 Settembre 1644). Cardinale, Arcivesvovo Cattolico di Santa Romana Chiesa e Storico italiano.

Tra il 1632 e il 1639 uscì l'opera storica Della guerra di Fiandra. In essa vengono descritte, con stile eloquente e di grande raffinatezza letteraria, le guerre religiosee civili nei Paesi Bassi, che Bentivoglio osservò con occhio attento, oltre che per l'esperienza diretta durante le missioni diplomatiche in quei luoghi, anche per il coinvolgimento diretto di ben quattro fratelli e due nipoti.


Codici articolo

Codice Copernicum:: COPERNICUM-3830162

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente