EMERGENZA COVID-19: I TEMPI DI CONSEGNA POTREBBERO ESSERE PIU' LUNGHI DEL NORMALE NELLA TUA AREA

1581 -  CORPUS IURIS IUSTINIANEI – PANDETTE
Venduto

1581 - CORPUS IURIS IUSTINIANEI – PANDETTE - - Alexander Gryphius, Petrus Deuchinus

Descrizione

1581. CORPUS IURIS IUSTINIANEI – PANDETTE

Pandectarum seu Digestum vetus iuris ciuilis, TOMUS PRIMUS.

 . CUM PANDECTIS  FLORENTINIS , quae olim Pisanae dicebantur, diligentissimè collatus, lectionum varietatibus, quibus à Florentinis discrepabat (communem enim lectionem retinere maluimus) in margine ritè collocates. Commentarijs ACCURSII, & multorum insuper aliorum iurisconsultorum tam veterum, quàm neotericorum, praecipue autem ANTONII PERSII philodophiae ... atque observationibus illustrates.

EDITIO POSTREMA -

Venetiis. Alexander Gryphius, sumtibus Societatis Aquilae se renouantis, excudebat, 1581 (al Colophon). 26 cm. (176), 1509, (3) pp., lingua latina con alcune citazioni in lingua greca nel testo, due tavole xilografiche ripiegate fuori testo (Arbor Servitutum e Arbor iurisdictionum). Grande marca tip. xilografica al frontespizio in cornice figurata. Aquila su uno scoglio tra i flutti e con motto latino in cartiglio “Renovabitur vt aquila iuventus tua” (riferimento alla rinnovata Società dell’Aquila finanziatrice dell’opera).

Frontespizio e testo stampati in rosso e nero con caratteri in vari corpi, molti capilettera xilografici ornati di varie grandezze in nero e tutti gli altri rubricati in rosso. Contiene il Digestum vetus con il commento di Antonio Persio.

 

Pandectarum seu Digestorum iuris ciuilis, quibus iurisprudentia ex veteribus iureconsultis desumpta, libris L . continetur; TOMUS SECUNDUS.

 Quod INFORTIATUM vulgò appellant. ...

EDITIO  POSTREMA

Venetiis. Petrus Deuchinus, sumptibus Societatis Aquilae se renouantis, excudebat, 1581 (al Colophon). 26 cm. (64), 1388, (4) pp., due tavole xilografiche ripiegate fuori testo. Stessa marca tipografica del primo tomo, frontespizio e testo stampati in rosso e nero.  Iniziali e fregi xilografici e stesse caratteristiche interne del primo tomo.

 

La composizione di quest’opera è un vero gioiello della tecnica tipografica per l’uso del tondo e del corsivo aldino, dei caratteri in vari corpi, dei caratteri greci, del titolo corrente in rosso in testa alle pagine e infine, a imitazione dei codici manoscritti medievali, col testo circondato dal commento e con l’aggiunta dei paragrafi ai margini. Rilegature coeve in mezza pergamena con nervi e piatti marmorizzati, titoli manoscritti ai dorsi e sui tagli inferiori, lievi guasti al dorso del primo tomo. Opera non comune e in buone condizioni.

 

Accursio, Francesco: giureconsulto, glossatore e professore di diritto presso lo Studio di Bologna. Nato a Bagnolo (Firenze) nel 1185 circa e morto a Bologna nel 1263 circa. Autore insieme con Irnerio e altri alla schiera dei glossatori bolognesi che nel XIII fecero la “Glossa Magna” al Corpus Iuris Iustinianei.

Ludovico Antonio Muratori definisce l'opera dei glossatori sul Corpus Iuris "immane" e soprattutto un'opera fatta su un libro “caduto dal cielo”: i testi contenevano sostanzialmente il diritto con la D maiuscola, fornendo così il succo di tutta una “legalis sapientia”.


Codici articolo

Codice Copernicum:: COPERNICUM-5573598

Qualità del prodotto assicurata

La qualità di ogni oggetto in vendita su Copernicum è garantita dall'esperienza delle librerie professioniste venditrici che vi operano.

Paghi solo se il prodotto è disponibile

Può accadere che l'oggetto da te scelto non sia più disponibile: per questo potrai pagare solo dopo che la tua proposta d'acquisto sarà accettata.

Massima sicurezza nei pagamenti

Acquista in sicurezza tramite Paypal, Carta di Credito, Bonifico bancario o Contrassegno. Ogni transazione è protetta dal programma "Soddisfatti o Rimborsati, sempre"

Libri Consigliati da non perdere assolutamente