Gabriele D'Annunzio


Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio, all'anagrafe d'Annunzio, nome con cui usava firmarsi (Pescara, 12 marzo 1863 – Gardone Riviera, 1º marzo 1938), è stato uno scrittore, poeta, drammaturgo, militare, politico, giornalista e patriota italiano, simbolo del decadentismo e celebre figura della prima guerra mondiale, dal 1924 insignito del titolo di Principe di Montenevoso.

 

Tra i libri, le poesie e le raccolte di Gabriele D’Annunzio, ricordiamo “La Chimera” (1886).“Elegie romane” (1892),“Poema paradisiaco” (1893, arricchito di nuove poesie fino al 1938) “Laudi del Cielo, del Mare, della Terra e degli Eroi” diviso in quattro libri, i primi tre pubblicati nel 1903-1904, l’ultimo nel 1912.
“Notturno” (1916, ampliata nel 1921) contiene le poesie create mentre D’Annunzio era costretto al buio (da qui il titolo) per una ferita di guerra all’occhio


Alcuni libri di questo autore