Harry Potter e la caccia alla prima edizione

 

 

 

 

Harry Potter e la caccia alla prima edizione... No, amici, non è l'ottavo libro della saga del maghetto ormai adulto, ma quello che sta accadendo nel mondo collezionistico librario.

I collezionisti di libri, con la lungimiranza che li contraddistingue, hanno infatti compreso che i sette libri dedicati al magico mondo di Hogwarts si riveleranno presto un ottimo investimento. E' quindi partita la caccia alle prime edizioni, che dato l'enorme numero di ristampe, sono effettivamente molto difficili da trovare.

 

 

Ma analizziamo assieme i numeri legati a questo fenomeno letterario che, partito da un libro per ragazzi rifiutato da ben tre case editrici, è divenuto in breve tempo un successo planetario che ha dato vita a sette libri, vari spin-off, una rappresentazione teatrale e ben otto film colossal.

Il primo libro di Harry Potter, Harry Potter and the Philosopher's Stone, fu pubblicato per la prima volta il 26 giugno 1997, ed ha venduto in breve tempo oltre 120 milioni di copie.

La prima edizione fu stampata in sole 500 copie, di cui soltanto 300 furono distribuite in libreria. Si riconosce dalla print line dei numeri 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 e dal fatto che sia attribuita a “Joanne Rowling” invece che allo pseudonimo JK, utilizzato invece per tutte le altre edizioni. Il prezzo supera quello di moltissimi libri antichi, e si aggira in un range tra i 40 ed i 55.000 dollari. Le stampe subito successive toccano invece cifre fino ai 14.000 dollari. Non male eh?

La prima edizione italiana invece si attesta oggi attorno ai 200 Euro, ma il prezzo è sicuramente destinato a salire. Lo stesso discorso vale per tutte le altre prime edizioni della saga, che possono essere reperite sul mercato online a cifre che variano dai 40 ai 150 euro quelle italiane, mentre le prime assolute (quindi le inglesi) partono da 4000 per arrivare ai 9000 dollari. Attenzione però alla ristampa, perché nel caso venga acquistato un volume che presenta la stessa copertina della prima edizione ma è ad esempio la 19° ristampa, ha un valore collezionistico praticamente nullo!

Quindi cari amanti di Harry Potter e delle sue avventure, se desiderate investire nei libri del maghetto, date un'occhiata al catalogo di Copernicum, ma non dimenticate di frugare anche sui banchi di mercatini e rigattieri... La caccia è aperta!

Libri correlati a questo articolo